Area Libertini
Inserire Password
ho dimenticato la password
Home |  Compendio delle attivitą | Compendio attivitą 2008
 Compendio attivitą dal 1971 al 1999
 Compendio attivitą dal 2000 al 2007
 Compendio attivitą 2008
 18/19 marzo 2011-150° dell' Unitą d'Italia

Taranto, 31.10/01.11.208 - Histò San Pietro sul Mar Piccolo
Logge europee a confronto. Lavori rituali e convegno su "Massoneria in Europa e nel Mediterraneo"

I Massoni hanno avuto un ruolo fondamentale nella costruzione delle singole nazioni in Europa.
In Italia, in Francia, in Germania, in Grecia, in Belgio. . . . ovunque la nostra Istituzione ha lottato per i la libertà dei popoli.
Già nel passato, quando ancora alcuni Stati nazionali - come per esempio quello italiano e quello tedesco
 - organizzavano amministrativamente il proprio territorio, il Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia, Adriano Lemmi, nel 1882, a Torino, così affermava". . . La Massoneria, vigile e prudente, studia ed opera perché il diritto internazionale di tutti i paesi, base e leva della futura Lega degli Stati Europei, abbia . . .
Le sue  giuste e supreme rivendicazioni.
Pensiamo fermamente che nella costruzione del popolo dell'Europa Unita l'Istituzione massonica possa ancora giocare un suo ruolo determinante.
I nostri principi di Libertà, Uguaglianza e Fratellanza e la Tolleranza, che cementa all'interno delle nostre Logge uomini di condizioni e di idee diverse, possono essere l'insegnamento dei Liberi Muratori ai popoli del Vecchio Continente, perché la ricerca di ciò che li unisce superi le divisioni del passato e prepari un avvenire di pace e di prosperità.

                                                                                 Gustavo Raffi
                                                                          Gran 
 Maestro del GOI

Un piccolo borgo sul Mar piccolo, a ridosso di Taranto, circondato e protetto  da un uliveto secolare, è lo scenario scelto dalle Logge "Giuseppe Libertini" (737) di Lecce, "Tommaso Briganti" (933) di Gallipoli e la Tarantina "Pitagora", per il convegno  "La Massoneria in Europa e nel Mediterraneo. L'Istituzione, gli Stati e l'esperienza dei Liberi Muratori".  Il convegno è nato con il patrocinio del Grande Oriente d'Italia e del Collegio dei Maestri Venerabili di Puglia; l'Associazione italiana di filatelia massonica del GOI, in collaborazione con le Poste Italiane, ha emesso una cartolina celebrativa ed un annullo filatelico speciale.
 L'incontro si è svolto il 1° novembre, alle ore 09.00, all'Histò San Pietro sul Mar piccolo, con la partecipazione di esponenti delle Grandi Logge di Grecia, Austria, Belgio, Montenegro, delle GG.LL.UU. di Germania e della G.L. Nazionale di Francia.
Il Fr. Carlo Petrone, rappresentante del Consiglio dell'Ordine nella Giunta del GOI, ha presieduto e introdotto i Lavori. Erano presenti o avevano inviato il loro saluto i rappresentanti delle Istituzioni civili, nazionali e locali.
In apertura, hanno rivolto un indirizzo di saluto i MM.VV. delle tre Officine organizzatrici, Gianluca Pierotti ("Pitagora"), Stefano Meo ("Libertini"), Tiziano Cataldi ("Briganti") e il Presidente circoscrizionale dei MM.VV. della Puglia, Mauro Leone.
Dopo l'intervento del Direttore Generale onorario del Consiglio dei Ministri della Comunità Europea, Dr. Anastassios Vikas, sul tema "La Massoneria e la Costituzione europea", sono seguite le relazioni dei rappresentanti delle Officine: Roberto Rucco, Oratore della Loggia Libertini; Claudio Stasi, Oratore della Loggia Briganti; Dietrich Lebman, della Loggia Pythagoras zu drei Stromen" (192), Oriente di Hann-Munden, GG.LL.UU. di Germania; Vanja Mugosa, M.V. della Loggia "Montenegro" e Gran Segretario della G.L. del Montenegro; Hans Kummerer, della Loggia Quatuor Coronati di Vienna, G.L. d' Austria; Gaspare Giallo della Loggia Garibaldi (37) di Nizza e Gran Sovrintendente della G.L. Nazionale di Francia. Ha concluso i lavori l’Ill.mo Gran Maestro del GOI.
Il giorno prima, venerdì 31 ottobre, tutti i partecipanti si sono riuniti in tornata rituale, sempre all'Histò San Pietro. Per l'occasione i lavori sono stati diretti dal M.V. della Loggia Pitagora, assistito dai MM.VV. della Logge Libertini e Briganti, che fungevano, rispettivamente, da primo Sorvegliante e Secondo Sorvegliante. Il M.V. ha presentato la Tavola: "Per il bene dell'Umanità: attualità dell'esoterismo e dell'essoterismo massonico nella costruzione dei popoli d'Europa. La serata si è conclusa con un'agape aperta a familiari ed ospiti. 


 Lecce, 19 dicembre 2008
La Loggia Libertini, sbarcata sul web nel 2001, con alcune pagine nel sito del GOI, da oggi è presente con un proprio sito. 


 

 

 

 

 

Home Page |  Il Progetto |  La casa Massonica |  Giuseppe Libertini |  Compendio delle Attività |  Lavori |  Documenti e Testimonianze |  Notizie |  Contatti |  Links |  Guestbook