Area Libertini
Inserire Password
ho dimenticato la password
Home |  Documenti e Testimoniamze | Che cosa Ŕ la Massoneria
 Gran Loggia 2015 ringraziamento del Gran Maestro
 Che cosa Ŕ la Massoneria
  Antichi Doveri
 Il discorso di Ramsay
 I Landmarks
 I guanti di Goethe
 IdentitÓ del Grande Oriente d'Italia
 D. Torrigiani - La Costituzione del 1920/1922
 Estratto della Costituzione del Grande Oriente
 Testimonianze del Primo Risorgimento
 Testimonianze del Secondo Risorgimento
 Massoneria e SolidarietÓ
 Il Grembiule e la Livella
 Due ricorrenze storiche
 Il Fratello Lando Conti, cittadino dell'umanitÓ

"La Massoneria è istituzione universale

  quanto l'umanità ed antica quanto la

 memoria. Essa ha le sue primavere

 periodiche, perchè da una parte

 custodisce le tradizioni ed i riti che la

 legano ai secoli, dall'altra  si mette

all'avanguardia di ogni  pensiero e 

cammina con la giovinezza del mondo"

                                      (Giovanni Bovio)

 Nota: Giovanni Bovio nacque a Trani, in Provincia di Bari, il 6 febbraio 1837, fu filosofo, valente giurista ed insegnò, per lunghi anni, nell'Università di Napoli. Fu eletto deputato, nel Collegio di Minervino Murge (BA), dal 1876 al 1900.
Alla Camera dei deputati appartenne al gruppo della sinistra con Felice Cavallotti e Matteo Renato Imbriani. 
Iniziato nel 1863 nella Loggia "Caprera" di Trani; nel 1882 fu nominato membro del Grande Oriente d'Italia; nel 1888 si affiliò alla  Loggia "Losanna" di Napoli.
Nell'Istituzione massonica ricoprì incarichi di rilievo, tra i quali: nel 1887 presiedette la Costituente  del Grande Oriente d'Italia; fu eletto Grande Oratore dal 1889 al 1894; il 6 giugno 1889, a Roma, in Campo dei fiori, tenne l'orazione ufficiale, per l'inaugurazione del monumento a Giordano Bruno (opera voluta dal GOI). Giovanni Bovio passò all'Oriente eterno il 15 aprile 1903.
La citazione: Questa idea emblematica della Massoneria fu  espressa dal Fr. Bovio nell'interpellanza che l'8 giugno 1896 rivolse all'On. Di Rudinì, Presidente del Consiglio e Ministro dell'Interno, sui provvedimenti che intendeva prendere a carico delle società segrete (di fatto contro la Massoneria). 
Bibliografia:  Vittorio Gnocchini, "L'Italia dei Liberi Muratori - Piccole biografie di massoni famosi"- Erasmo Editore, Roma,  2005.

Home Page |  Il Progetto |  La casa Massonica |  Giuseppe Libertini |  Compendio delle Attività |  Lavori |  Documenti e Testimonianze |  Notizie |  Contatti |  Links |  Guestbook